Tutta la bellezza del Canada atlantico, da Toronto all’isola del Principe Edoardo

Dopo la storia di un viaggio nel Canada occidentale, oggi scriviamo della costa atlantica della terra della foglia d’acero, facendo un tour nelle città più famose e nei parchi più belli. Ecco i nostri suggerimenti sui migliori luoghi da visitare.

Toronto

Il nostro viaggio inizia a Toronto, città dalle mille culture e dalle mille sfaccettature. Sotto la sua famosissima CN Tower si snodano tante vie che portano inaspettatamente dentro mercati colorati pieni di cibo e persone, aspettando che arrivi la sera ricca di eventi culturali e musicali. Una città estremamente accogliente tutta da scoprire!

 

Le 1000 isole di Kingston

A Kingston si trovano quasi 1800 isolotti, perfettamente visibili da una lunga strada panoramica, ma anche dalle barche turistiche che offrono tour ravvicinati. L’atmosfera è antica e molto romantica, con la bruma che offusca i contorni e vi riporta indietro nel tempo…

Ottawa

La capitale del Canada, ricca di musei ed eventi culturali. Se vi piace pattinare, il ghiaccio sul Rideau Canal è il posto perfetto, la pista più lunga del mondo! Il famoso ByWard Market vi accoglierà con tantissime sorprese e colori sgargianti, poi un salto alla Torre dell’Orologio sulla Collina del Parlamento, sulla sponda del fiume che attraversa questa bellissima città, e alla Basilica di Notre Dame, un capolavoro dello stile gotico e un pizzico di barocco.

Montreal

Anche a Montreal troviamo una Basilica di Notre Dame altrettanto bella, in stile neogotico, ma chiunque vada a visitare la città si innamora del cibo! Montreal è famosa anche per i suoi ristoranti, oltre 5000 con più di 80 cucine diverse. Non stupisce, vista la multiculturalità della città: è presente anche una cospicua minoranza di italiani, se sentite nostalgia di casa…

Quebec City

Capitale della regione del Quebec, è una delle città più belle del Canada, con oltre 400 anni di storia. L’atmosfera è molto caratteristica e romantica, nella parte vecchia della città ci si perde tra i dedali di stradine sotto le mura in pietra piene di artisti di strada e piccoli cafè. Uno dei monumenti più visitati è lo Chateau Frontenac, un hotel con una storia di oltre 120 anni, sempre aperto.

Halifax

E finalmente, sempre più a nord, la capitale della provincia della Nuova Scozia! Halifax è una cittadina dalla popolazione giovanile, con moltissimi eventi culturali, botteghe d’arte e edifici storici. L’aria è gioiosa e accogliente e non di rado gli abitanti intrattengono i turisti con storie antiche di pirati, tesori e velieri, ma anche della celebre e triste esplosione…Non lontano dalla città si trova il piccolo borgo di Peggy’s Cove, abitato da meno di 50 persone, tutti pescatori: un’atmosfera da non perdere.

Prince Edward Island

Comunemente chiamata PEI, dà il nome alla regione ed è un’isola da favola, con le sue spiagge colorate di tinte calde, panorami di campagna, campi e antiche case coloniche. Si dovrebbe avere il tempo di girare tra i villaggi di pescatori disseminati sulle rive, per poi visitare la città principale, Charlottetown: l’architettura coloniale la fa da padrona, ma ci sono anche moltissimi parchi e giardini. La sua importanza storica come sede di trattative politiche le ha dato il nome di Canada birthplace, il luogo di nascita del Canada unito.

Consigli per organizzare questo splendido viaggio nel Canada orientale

Organizzare un viaggio dall’altra parte del mondo non è mai semplice, con tutte le possibilità aperte su luoghi e mezzi per spostarsi.

La buona notizia dal 2016 è che, a meno che non vorrai restare più di 6 mesi, non avrai bisogno di un visto, ma solo di un diverso documento che richiede molto meno tempo di attesa. Parliamo del cosiddetto ETA che devi richiedere almeno 72 ore prima della partenza. Puoi trovare ulteriori informazioni sul sito canadese dedicato: http://www.cic.gc.ca/english/visit/eta-start-it.asp

Se trovi l’impresa ancora troppo impegnativa, c’è anche la possibilità di chiedere a esperti che offrono tour organizzati in Canada che sanno quando, come e dove andare sulla costa atlantica. Visto che si tratta di un viaggio che la maggior parte di noi fa solo una volta nella vita, è bene escludere ogni eventuale ostacolo.

Le province atlantiche del Canada ti attendono!

La dolcezza del Myanmar

Eccomi tornato con la rubrica dedicata ai vostri viaggi e ai vostri racconti!

Oggi voglio parlarvi, ma soprattutto farvi vedere, il racconto/video di Anouchka, nel web ” la Ginamondo

Trovate le sue fantastiche foto in giro per il mondo anche sul suo profilo Instagram. Buona lettura e buona visione!

LA DOLCEZZA DEL MYANMAR

Se chiudo gli occhi riesco ad immaginare di essere ancora li. Da quando sono tornata a casa … credo che solo il mio corpo sia rientrato veramente. Cuore e testa sono ancora in Myanmar.

È stato un viaggio davvero speciale. E che questo Paese mi avrebbe conquistata, io già lo sapevo, lo sentivo ancor prima di partire.

Se chiudo gli occhi sento ancora il suono di tutti i “Ming-la-ba” che ci hanno accolto, ovunque, sempre. Perché in questo Paese tutti ti salutano, sia che tu stia entrando in un hotel o in un ristorante, sia che tu stia vagando in mezzo alla strada o per qualche villaggio disperso tra i monti birmani.

Vedo ancora il thanaka sulle guance delle donne, i denti rossi degli uomini che masticano betel e indossano il longy, le manine dei bimbi che salutato per strada e i pescatori che muovendosi con una sola gamba sembrano danzare sulle acque del lago Inlè.

Ho ancora impresse le centinaia di pagode che abbiamo visto, i monaci con la loro ciotola tra le mani e le monache con l’inconfondibile tunica rosa; i tanti cani in mezzo alla strada, gli abbeveratoi pubblici e le auto con il volante a sinistra, ma la guida a destra!

Mi sembra di sentire ancora i clacson ad ogni sorpasso e il karaoke sugli autobus.

Il Myanmar è così, ti rimane addosso ed entra nel tuo cuore piano piano, con la sua estrema dolcezza!