Namibia – Immagini, sensazioni e persone nel cuore. di David De Giorgio

In uno dei miei viaggi di gruppo, nella cornice della splendida Namibia, ho avuto il piacere immenso di conoscere un’anima d’oro di nome David. Ha voluto condividere con noi il video di quel fantastico viaggio ed io sono super felice di condividerlo con voi.

 

Abbiamo percorso 3000 Km di cui 2500 su strade sterrate; abbiamo forato 7 volte. Siamo stati affascinati dal linguaggio click dei Damara e ci siamo fatti colorare di rosso dalla tribù degli Himba. Abbiamo osservato una miriade di animali vagare indisturbati nella natura più selvaggia. Durante le notti in tenda non eravamo mai soli; gli occhi verdi delle iene ci scrutavano ed i ruggiti imponenti dei leoni ci tenevano svegli. I nostri occhi hanno mirato paesaggi desertici e sconfinati. Ci siamo arrampicati sulle mitiche dune rosse del deserto del Namib ed abbiamo corso sulle loro ripide pareti fino a valle. Abbiamo contemplato migliaia di uccelli danzare con le nuvole bianche nel cielo più azzurro che abbia mai visto. Ci siamo meravigliati di fronte a tramonti mozzafiato. Ci siamo incantati sotto un cielo magicamente stellato che avrebbe fatto diventare un poeta anche il più ignorante degli ignoranti… …e questa è stata la mia Namibia… Ora so cos’è il mal d’Africa 

Trovate il suo profilo Instagram cliccando qui

Questo invece è per il suo canale YouTube

Grazie David!

Piccole perle Europee: Bordeaux in “Add On” con Expedia.it

Piccole perle Europee: Bordeaux in “Add On” con Expedia.it

Ciao a tutti ragazzi!

Qualche giorno fa sono volato a Bordeaux per provare il nuovo “Vantaggio ADD ON” di Expedia!

In cosa consiste?

Vai sul sito di Expedia, prenota un volo, una macchina o un pacchetto e puoi accedere a sconti fino al 24% su una selezione di hotel messi a disposizione da Expedia!

Io per esempio come prima cosa, ho prenotato il mio volo per Bordeaux dall’aeroporto di Roma Ciampino, approfittando di un prezzo favorevole e poi ho avuto tempo fino al giorno prima della partenza per prenotare l’hotel!

In questo modo, ho avuto tempo per studiare bene l’hotel migliore per spostarmi a piedi, approfittando dello sconto fino al 24% che mi ha messo a disposizione Expedia!

Per avere altre informazioni o per prenotare il tuo prossimo viaggio, ti basterà collegarti al sito di Expedia!

Qui invece, trovate il mio video di quei giorni a Bordeaux! 🙂

Buon viaggio!

Cosa porto in Alaska per 2 settimane – Stampede Trail

Cosa porto in Alaska con me?

Ciao ragazzi! In questo breve articolo, troverete l’occorrente per un viaggio di due settimane in Alaska (estivo), dove è previsto anche qualche notte in tenda.

Il mio è uno zaino 50 litri + 20 (50 di base, con la possibilità di “ampliarlo” fino a farlo diventare un 70 litri).

Abbigliamento. Cosa importante è quella di non caricarsi di vestiti. Non serve. Basta portare una cordina per stendere i panni e lavarli come avrete l’occasione (o la necessità!)

  • 2 pantaloni lunghi impermeabili
  • 5 maglie
  • 2 felpe o maglioni
  • 1 k-way
  • 2 asciugamani in microfilma (uno grande e uno piccolo)
  • 1 felpa pile extra in caso di freddo o da indossare nelle notti in tenda
  • 5 paia di mutande
  • 5 paia di calze
  • 1 termica gambe
  • 1 collo \ sciarpa
  • 1 costume
  • 1 paio di guanti
  • 1 paio di sandali
  • 1 scarpa da trekking

Tecnologia (cliccando, sarete indirizzati sulla pagina Amazon relativa al prodotto che possiedo io personalmente)

Campeggio

  • Tenda
  • Sacco a pelo
  • Kit primo soccorso
  • Medicine uso personale / dentifricio + spazzolino / sali minerali e-o vitamine
  • Coltello multiuso
  • Corda per stendere panni
  • Fodera cuscino da riempire con i propri panni per dormire / o cuscino gonfiabile
  • borraccia
  • Sewing Kit per cucire, spille da balia
  • Sapone per bucato (consigliato solido ecologico)

L’attrezzatura da campeggio si consiglia naturalmente, di dividerla con i vari componenti del gruppo se partite tra amici, per non avere troppo peso con voi durante l’eventuale trekking.

Tappa 20: Susa – Cervinia

Tappone alpino per i nostri atleti!

Propone quasi 4000 m di dislivello interamente concentrati negli ultimi 90 km.

Partiamo dalla bellissima Susa, comune italiano di circa 6500 abitanti, contraddistinta da tantissimi monumenti romani e medioevali.

Si trova al centro dell’omonima valle di Susa e fa parte della Comunità Montana Valle Susa e Val Sangone.

Nell’antichità pensate, fu capitale del Regno dei Cozii, punto di partenza della via Domizia e della via Cozia e posto di tappa della Via Francigena.

Difficile stabilire l’epoca in cui venne abitata per la prima volta, ma da qui passarono liguri, Celti e Romani.

Se vi trovate da queste parti, questa cittadina merita davvero uno stop di almeno una notte per visitarla!

Ed ora su, verso Cervinia!

Località montanara, situata a più di 2000 metri, è una delle stazioni turistiche invernali ed estive più rinomate delle Alpi (e non solo).

A fare da cornice a questa bella località di montagna, impossibile non notare la maestosità del Monte Cervino, che con i suoi 4.478 metri è la terza vetta italiana per altitudine!

Probabilmente la tappa più impegnativa per i nostri atleti, se volete maggiori informazioni potete cliccare qui.

Tappa 19: Venaria Reale – Bardonecchia

Tappa di alta montagna e ultimo arrivo in salita.

Si parte da Venaria Reale, comune italiano di circa 35.000 abitanti a pochissimi chilometri dal centro di Torino.

Unico comune piemontese, oltre a Torino, a poter vantare la presenza di più di una residenza sabauda: gli appartamenti reali di Borgo Castello e la splendida Reggia di Venaria Reale, parte del sito seriale UNESCO iscritto alla lista del Patrimonio dell’umanità dal 1997.

La reggia di Venaria fu progettata dall’architetto Amedeo di Castellamonte e a commissionarla fu il duca Caro Emanuele II che altro non voleva che farne la base per le battute di caccia nella brughiera collinare torinese.

Da qui ci muoviamo verso la montagna, raggiungendo Bardonecchia, un piccolissimo comune di appena 3000 abitanti, parte della comunità Montana Valle Susa e Val Sangone ed è anche il comune più occidentale del Piemonte, nonché importante centro per gli sport Invernali.

Per chi volesse maggiori informazioni sulla Tappa del Giro d’Italia, può cliccare qui.