Storie al limite dell’incredibile, orso o no, questo bambino di tre anni è sopravvissuto in completa solitudine con temperature intorno ai -20°.

Casey Hathaway si era perso nel bosco con temperature rigidissime, vicino ai -20°. Da quando è stato trovato racconta a famigliari e poliziotti, di essere stato aiutato da un orso.

Tre notti nel bosco, sopravvissuto grazie all’aiuto di “un orso amichevole”. E’ l’assurda vicenda, raccontata dal bambino in queste ultime ore a chiunque gli stia facendo domande sull’accaduto. Casey è un bambino di tre anni, americano, che si era perso per ben due notti tra i boschi del Nord Carolina, con temperature vicino ai -20° e forti piogge.

Alla rivista Guardian, lo sceriffo della contea di Craven, Chip Hughes ha detto “ha avuto un amico tra i boschi che lo ha accompagnato ed era un orso”.

I boschi di quello stato sono famosi per essere l’habitat di molti orsi neri.

Il bambino era scomparso il 22 gennaio: si trovava ad Ernul, nella casa della nonna. Stava giocando nel cortile, ma non è mai rientrato. È stato trovato mentre si riparava dal freddo tra dei rovi, tremante ma illeso. Quando si era perso le condizioni meteorologiche erano così dure da costringere i soccorritori a sospendere le ricerche, aspettando per un miglioramento.

La zia del piccolo Casey, Breanna Hathaway, ha raccontato la versione del bambino con un post sul suo profilo Facebook: “Ha detto di essere stato con un orso per due giorni. Dio gli ha mandato un amico che lo potesse tenere al sicuro. Dio è un buon Dio. I miracoli accadono”, ha scritto.

Una storia che ha dell’incredibile, che sicuramente ha suscitato interesse da parte di ogni angolo del mondo!

Fantasia del bambino o meno, Casey avrà sicuramente una storia da raccontare per molti anni ancora..!